( 17 - 22, 38 - 45, 54 - 64, 70 - 81)
 
Si gioca la finalina, valida per l’assegnazione del 3/4 posto,  in campo ad affrontarsi Lazio ed Emilia Romagna.
 
Palla a due subito a favore degli emiliani, che lanciano subito il contropiede e sono due punti facili. Lazio che dimostra di voler rimanere in scia e risponde colpo su colpo agli emiliani. Si prospetta una partita molto tesa, o almeno speriamo.
Parità di fatto che si rompe al 5º minuto di gioco quando complice la mano dei laziali che si raffredda e una difesa allungata, gli emiliani allungano fino a più 8. Alla fine ridotto a più 5.
 
Secondo quarto che parte in maniera diametralmente opposta.
Laziali che macinano gioco ed emiliani che annaspano, incapaci di trovare la via del canestro.
Dopo 4 minuti di blackout, con qualche orlo ed una girandola di cambi, coach Ambrassa rianima l’Emilia, che alla fine chiude nuovamente sul più 7.
 
Lazio 38 - Emilia Romagna 45
 
Terzo quarto tutto targato Lazio, almeno per i primi 5 minuti, con gli emiliani che si prendono un po’ di riposo prima del rush finale. Atteggiamento che non piace per niente a coach Ambrassa, che con fermezza richiama i suoi agli ordini. In 5 minuti i ragazzi emiliani producono 21 punti ma sopratutto spezzano il ritmo dei laziali.
Alla fine, non pagando la pennichella iniziale, Emilia Romagna 64 - Lazio  54.
 
Ultima frazione all’insegna del garbage time, rotazioni continue ed euro canestri senza alcun rispetto per la fisica.
 
Alla fine il tabellone incorona L’Emilia Romagna come terza classificata. Medaglia di legno per il Lazio, legata più alle mani fredde dei suoi giocatori che ad una reale disparità di tasso tecnico tra le due formazioni.
 
Lazio 70 - Emilia Romagna 81 
 
È sempre più vicina la finale di questa LudecCup 2017! 
Siete pronti a seguire la diretta live?